Cerca
  • Asimmetria asd culturale

Trazione cervicale - lezione 5

Oggi vi proponiamo l'ultimo video della nostra sezione di stretching dedicata alla cervicale.


LEZIONE 5: flessione assistita del collo - allungo cervicale

Questo esercizio è consigliato a chi avverte fastidi nella regione posteriore del collo.

Adatto non solo per chi lavora in smart working ma anche per chi è costretto a passare molte ore in automobile.

Eseguirlo regolarmente allenta il fastidio provocato dalla tensione muscolare.

Ricordiamo che il tratto cervicale è una zona delicata pertanto vi invitiamo a non esercitare forza. Basterà il peso delle vostre mani per rendere lo stretching efficace.


Segui passo passo come si esegue correttamente guardando il nostro quinto video:



Approfondimento:

Con l'esercizio di oggi andremo ad allungare i muscoli della parte posteriore del collo, in particolare i fasci discendenti del trapezio ma soprattutto i muscoli splenio della testa e splenio del collo, che si trovano un po' più in profondità.


Splenio della testa: fa parte dei muscoli delle docce vertebrali del piano superficiale, origina dai 2/3 inferiori del legamento nucale e dai processi spinosi dell’ultima vertebra cervicale e delle prime due vertebre dorsali; i suoi fasci si portano in alto e lateralmente per inserirsi sui 2/3 laterali della linea nucale superiore e sul processo mastoideo.


Splenio del collo: ha origine dai processi spinosi della 3a, 4a, 5a e 6a vertebra toracica e si dirige in alto e lateralmente per inserirsi ai processi trasversi delle prime tre vertebre cervicali.


Entrambi questi muscoli, attivati bilateralmente, hanno la funzione di estendere la colonna cervicale


Altri muscoli che partecipano all'estensione della cervicale sono:

Muscolo lunghissimo del collo, che origina dai processi trasversi delle prime quattro o cinque vertebre toraciche e prende inserzione dai tubercoli posteriori dei processi trasversi delle vertebre cervicali intermedie. Coopera all’estensione e flessione laterale della colonna vertebrale.


Muscolo lunghissimo della testa, che origina dai processi trasversi delle prime tre o quattro vertebre toraciche e dai processi articolari delle ultime tre o quattro vertebre cervicali. Prende inserzione dal margine posteriore del processo mastoideo. produce i movimenti di estensione e rotazione della testa dallo stesso lato del muscolo.



Concludendo la sezione dedicata alla cervicale ci teniamo a ricordarvi che

Bastano pochi minuti al giorno per prendersi cura del proprio corpo.

In un momento così difficile anche la vostra mente ringrazierà per il tempo dedicato al vostro benessere!


Visita la sezione dedicata ai corsi on-line o contatta OsteopaticaMente per maggiori informazioni sulla sezione osteopatia!



41 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti